Separazione e Divorzio

La coppia

La Dottoressa De Michele offre supporto psicologico alle coppie in crisi volenterose di ristabilire un equilibrio (si veda a questo proposito la pagina “Servizi alla coppia”) e a quelle che hanno deciso di troncare momentaneamente o definitivamente il rapporto.

La fine del matrimonio può essere vissuta come un grande fallimento e richiede spesso il sostegno di uno specialista che aiuti a rielaborare quello che costituisce un vero e proprio lutto.

Il bambino

La Dottoressa offre un duplice servizio in riferimento alla tematica del divorzio e la figura del bambino.

Il bambino nella società attuale si trova spesso in situazioni in cui soffre o vive una conflittualità familiare di cui l’esempio più evidente è la separazione e il divorzio dei genitori.

I bambini sentono lo stesso senso di smarrimento e di paura provato dai genitori nel momento in cui questi decidono di separarsi; le emozioni più vissute sono relative all’abbandono, alla rabbia, alla frustrazione, al senso di colpa per una situazione affettiva angosciosa di cui i bambini non hanno responsabilità; il dolore provato è molto vicino a quello sentito di fronte alla morte di una persona cara, poiché la dolorosa consapevolezza del fatto che mamma e papà non staranno mai più insieme sarà la stessa che lui vivrà inevitabilmente verso ognuno di loro.

Il bambino dovrà adattarsi alla situazione della separazione e lo farà passando per alcune fasi intrise di forti emozioni:

  • i bambini rifiutano di accettare la perdita e negano la separazione e insistono affinché i genitori ritornino insieme;
  • i bambini quasi sempre provano rabbia e ribellione. Diventano ostili nei confronti di uno o di entrambi i genitori, dei fratelli, delle sorelle, degli amici e persino di loro stessi;
  • alcuni bambini cercano di fermare la separazione e fanno di tutto al fine di posticipare la perdita cercando di manipolare i genitori con un cambiamento del proprio comportamento verso cui a volte i genitori non sanno come reagire perché non riescono a comprenderlo;
  • i bambini si sentono abbandonati, rattristiti, soli ed impauriti perché sono confusi e non immaginano come si possa risolvere effettivamente una separazione;
  • con il passare del tempo, tuttavia, i bambini si sentono meglio e riconquistano la serenità se il comportamento consapevole dei genitori lo permette. La nuova situazione familiare, se vissuta con sicurezza potrà di nuovo portare gioia e spensieratezza e arricchirà il vissuto del bambino della capacità di gestire un dolore (la separazione) con il quale molto spesso nella vita adulta si dovrà confrontare.

Le mamme e papà, che fanno il possibile affinché i loro bambini abbiano un’infanzia serena, accettano la realtà della propria separazione coniugale con un atteggiamento consapevole ed elaborano, interrompendo al più presto, le relazioni conflittuali che perpetuano sentimenti di rabbia e di dolore. Infatti, il maggior peso che bisogna superare per aiutare i bambini è sempre legato ai genitori, raramente ai bambini.


Chiamami: 3391249564

Mandami un messaggio

Nome

E-mail

Oggetto

Messaggio