Psicologia:trattamento di Ansia, Stress, Attacchi di Panico, Depressione, Fobie, Disturbi Ossessivo-Compulsivi, Alimentari, di Dipendenza, Psicotici, Relazionali

Con il termine Psicologia s'intende attualmente la disciplina Scienze e Tecniche Psicologiche del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e studia i comportamenti umani occupandosi della salute degli individui e del malessere che può pervadere le Persone. La Psicologia fa parte dell’insieme delle attività sanitare del Servizio Sanitario Nazionale pertanto è sotto la vigilanza del Ministero della Salute proprio come l’attività medica.

Le patologie trattate sono:

  • Ansia, stress
  • Attacchi di panico
  • Depressioni e sindromi melanconiche
  • Disturbi del comportamento alimentare (obesità, anoressia, bulimia, binge eating disorder)
  • Disturbo post-traumatico da stress
  • Disturbi della personalità (borderline, narcisistico, dipendente, antisociale…)
  • Disturbi psicotici
  • Disturbi dell’età evolutiva
  • Disturbi dell’adolescenza
  • Disturbi della dipendenza
  • Disturbi sessuali e dell’identità
  • Disturbi psicosomatici
  • Disturbi del sonno
  • Disturbi delle funzioni cognitive
  • Difficoltà relazionali (in ambito scolastico, lavorativo, familiare)
  • Disturbi della coppia e della famiglia
  • Fobie e disturbi ossessivo-compulsivi
  • Patologie organiche croniche
  • Psicopatologia reattiva alle patologie organiche

Benessere Psicofisico: come mantenerlo

Le persone fin dalla nascita, e in tutto l’arco di vita, costruiscono la propria storia umana nel contesto psicologico, ambientale, sociale, educativo che vivono tramite l’acquisizione di comportamenti organizzati nel tempo in abitudini più o meno adattive e si traducono in stili di vita individuali.

Vivere in salute significa per ognuno sviluppare, e cercare di mantenere, il proprio benessere psicofisico attraverso l’individuazione di stili di vita corretti.

Ogni individuo in questo senso è in grado di valutare per se stesso e fare riferimento a ciò che è bene per sé soprattutto tenendo conto della gran quantità di informazioni che possono essere facilmente raggiunte tramite i mezzi di comunicazione di massa relativamente ai modi più opportuni per vivere bene e sani.

Nel lungo ciclo di vita, tuttavia, si vivono momenti delicati e significativi! Spesso riguardano eventi di forte impatto fisico ed emotivo, a volte, addirittura, drammatici. Nella maggior parte dei casi sono inaspettati, di conseguenza, le persone non sono pronte ad affrontare da sole tali problematicità potendo contare solo sulle proprie risorse interne.

Il perdurare di tali situazioni diventano fortemente stressanti e potenzialmente patologiche.

Situazioni stressanti e Sintomi stress.

Lo stress si può vivere, ad esempio, per un innalzamento dei fattori positivi a causa di matrimonio, di una nascita, di una vincita al gioco, o di fattori negativi a causa di una separazione, di un divorzio, di un incidente, di una malattia, di una morte.

I sintomi emotivi si percepiscono tramite l’isolamento affettivo e l’insoddisfazione nelle relazioni interpersonali nell’ambito familiare, scolastico, lavorativo e nel tempo libero. Le persone appaiono nervose, ipersensibili, irritabili, aggressive, pessimiste e depresse, insicure e stanche, hanno difficoltà a concentrarsi, a ricordare, spesso sono litigiose ed hanno un problema nella comunicazione per cui vivono problemi nel gruppo sociale.

I sintomi fisici sono relativi ad una elevazione generale dei problemi della salute e di malattie che vanno dalle depressioni agli stati d’ansia, dalle malattie cardiovascolari a quelle gastrointestinali, al diabete e alle malattie scheletriche e muscolari. Molto frequenti appaiono essere il mal di testa, la secchezza della gola e della bocca, le difficoltà respiratorie, la riduzione della capacità percettiva della vista o dell’ udito, i disturbi sessuali, i disturbi della frequenza cardiaca -palpitazioni, dolori cardiaci, vertigini- i disturbi digestivi e i dolori al ventre.

Malessere generale

E' lo stato interiore della persona che vive un disagio psicologico, fino alla comparsa dei sintomi fisici e psichici con conseguente strutturazione di una psicopatologia della vita quotidiana. La sensazione di sfinimento fisico e mentale, il sentirsi senza più energie disponibili, completamente apatici o indifferenti e disinteressati per aree importanti della vita che fino ad allora si erano vissute con grande impegno. In conclusione non vi è più fiducia in se e nei propri mezzi per cui l’abbattimento psicologico fa mancare la voglia di fare le cose e vivere nel benessere di sempre. E' a questo punto che bisogna chiedere aiuto allo Psicologo Psicoterapeuta.


Chiamami: 3391249564

Mandami un messaggio

Nome

E-mail

Oggetto

Messaggio