sessualità coppia

Sesso e Sessualità: Educazione Sessuale

Sesso e Sessualità

L’importanza della Sessualità ai giorni nostri.

Il Sesso e Sessualità sono cose diverse. Il tema interessa e coinvolge un po’ tutti, ma nello stesso tempo spaventa e intimidisce, anche se apparentemente sembra che le persone in genere lo vivano spontaneamente.

Negli ultimi anni, sembra che la gente dia molto peso al comportamento puramente sessuale, attraverso atteggiamenti che portano, ad esempio, donne e uomini a formare coppie, che non considerano più le barriere della differenza dell’età, abbassano notevolmente la soglia dell’inizio dell’attività sessuale adulta o mettono in atto comportamenti sessuali più spregiudicati ed esibizionisti. In tutto ciò, è come se fosse scomparsa la parte affettiva della sessualità, che mette in condizioni le persone di viverla attraverso i valori che normalmente mediano tutti i comportamenti condivisi con la società.

L’ambiguità, che accompagna la sessualità e che la fa percepire con un senso di imbarazzo, se da un lato porta a viverla in intimità, in spazi privati e protetti, dall’altro spinge ad una sempre più profonda conoscenza e spregiudicatezza.

 

La sessualità nella psicoanalisi

Tali sentimenti  verso la sessualità sono presenti da sempre nell’individuo.

Si deve alla Psicoanalisi la chiarificazione e la diffusione culturale dei segreti del comportamento affettivo e sessuale svelandone il tabù. Sigmund Freud fondatore della psicoanalisi ha descritto, attraverso le sue opere, le vicissitudini dello sviluppo sessuale fin dalla nascita del bambino, che arrivando allo stato adulto può raggiungere la massima consapevolezza dei propri impulsi sessuali e del comportamento più  salutare da attuare.

Il periodo di sviluppo in cui si incomincia a vivere la sessualità da adulti è senz’altro  l’adolescenza, in cui le trasformazioni psicofisiche dell’organismo umano raggiungono la maturità che porta alla capacità di procreare, quindi, alla necessità di cambiare il proprio status nel ruolo socio-sessuale che si dovrà assumere da quel momento in poi.

L’adolescente sentirà l’esigenza di raccogliere più informazioni possibili per imparare a conoscere questo suo nuovo comportamento e, prima di ogni altra cosa, si confronterà con i  suoi pari, dando luogo ai gruppi di amici che sono tanto importanti in questa fase della vita.

Inizia, dunque, una fase di riorganizzazione del Sè, che porta il ragazzo alla conferma della propria identità di adulto, suscitando in lui complessi stati affettivi, tipici di questa fase del ciclo vitale. La ricerca di Sè continua attraverso  le più svariate esperienze che, spesso, mettono a dura prova la struttura psicologica del ragazzo, soprattutto, a causa della mala-informazione sul tema, imperversante nei canali comunicativi di massa come può essere il web o certa carta stampata (pornografia).

Educazione alla sessualità nel Consultorio di Civitella Roveto

Nel Consultorio di Civitella Roveto, in provincia dell’Aquila, da diversi anni è in atto  un progetto longitudinale di “Educazione Sessuale”, realizzato nelle scuole medie del territorio “Valle Roveto”, che comprende sette Comuni: Capistrello, Canistro, Civitella Roveto, Civita D’Antino, Morino, San Vincenzo Valle Roveto e Balsorano, nei quali risiedono circa 18.700 abitanti.

La Psicologa Psicoterapeuta Dott.ssa Floriana De Michele, dal 2008 al 2014, ha condotto i gruppi classe, utilizzando la strategia educativa chiamata “peer  education”, particolarmente utile a favorire la comunicazione tra i compagni, che possono discutere liberamente e sviluppare momenti di confronto intensi, riattivando lo scambio di informazioni e di esperienze interni al gruppo della classe scolastica. Durante gli incontri della durata di due ore circa, i ragazzi all’inizio della lezione hanno potuto esporre i loro pensieri riguardo a sei tematiche emotive, in particolare: la solitudine, la felicità, la paura, la sessualità, la saggezza e l’amore.

Le risposte dei ragazzi nel descrivere sei tematiche emotive

Le risposte più frequenti sono state:

  • SOLITUDINE: tristezza di restare soli, non avere amici, non essere accettato da nessuno, sentirsi escluso, avere la mancanza di qualcuno con cui parlare.
  • FELICITA’: stare bene con se stessi e con gli altri sia fisicamente che psicologicamente, sensazione di gioia e allegria, soddisfazione di aver raggiunto un obiettivo importante, ricevere belle notizie.
  • PAURA: avere paura di qualcosa, qualcuno, essere spaventati da qualcosa, vivere una condizione di turbamento, essere insicuri nel prendere delle decisioni, brutta emozione, perdere una persona cara.
  • SESSUALITA’: rapporto sessuale tra due persone che si vogliono bene, bisogno fisiologico dell’uomo, attrazione fisica, mantenimento della specie.
  • SAGGEZZA: essere maturi, dare giusti consigli alle persone che abbiamo vicino, saper prendere delle decisioni, sapere cosa è giusto e cosa è sbagliato, è presente soprattutto nelle persone più adulte.
  • AMORE: sentimento profondo tra due persone, provare qualcosa di più forte dell’amicizia, innamorarsi di qualcuno, condividere con una persona tutti i momenti della vita, sentimento importante che non può mancare, qualcosa di bello che ci rende felici.

Condurre i bambini e i ragazzi alla scoperta delle loro facoltà affettive e sessuali, affinchè possano vivere in età adulta la sessualità in modo consapevole, come dice l’Organizzazione Mondiale della Sanità, è compito prima di tutto, della Scuola, degli Psicologi – Psicoterapeuti – Sessuologi e di tutti gli operatori che lavorano con i giovani.

Aiutare i genitori

Aiutare i genitori nel ruolo educativo, dovrebbe essere un’attività fondamentale delle istituzioni pubbliche sanitarie e sociali, come i Consultori Familiari, poichè spesso i genitori “non si sentono all’altezza del compito”, imbarazzandosi ad affrontare un argomento così scottante con i figli, che risente molto del loro modo di vivere la propria sessualità.

Floriana De Michele

psicologia ambientale
mondo senza altre persone?
SferaBlog - Aggregatore di Notizie Tecnologiche